CPanel

Giustizia per tutti

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

SIMULAZIONE DEL CONTRATTO

NON E’ POSSIBILE PROVARE PER TESTI LA SIMULAZIONE DEL PREZZO DEL CONTRATTO
Una sentenza di Cassazione,  la n.  7246/2007, nel ribaltare il consolidato indirizzo giurisprudenziale che ammetteva la prova testimoniale in ordine alla simulazione del prezzo della compravendita, respinge l’argomento sul quale tale impostazione si reggeva. 

La sentenza 7246/2007 è invero abbastanza particolare, ma il principio enunciato può adattarsi, purtroppo,  ad una molteplicità di ipotesi le più disparate, nelle quali si rimetta in discussione un contratto già perfezionato e si pretenda la restituzione del prezzo pagato per inadempimento del venditore o comunque un risarcimento su quella base.   In tutti questi casi, dunque , stando a quanto statuito in questa sentenza della Suprema Corte , nel caso si pretenda la restituzione del prezzo pagato non si potrà più provare per testi  di aver pagato somme in più rispetto a quelle che risultano in contratto. 

 
banavv

Newsletter

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email

Diritto di Famiglia

Diritto Civile

Diritto Civile

.

Diritto dei Consumatori

Diritto dei Consumatori

.

Diritto Penale

Diritto Penale

.

Sottoscrivi Feed

Abbonati Gratuitamente ai nostri Feed RSS


Aggiornati via email

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email