CPanel

Giustizia per tutti

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Ti trovi su GiustiziaPerTutti.com Consumatori Class Action CLASS ACTION...ATTO II...quasi!!!

CLASS ACTION...ATTO II...quasi!!!

Con il D. Lgs 198/09, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2009, l'ordinamento italiano si è dotato formalmente del " Ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici", alias... class action nei confronti della pubblica amministrazione.

 

Questo nuovo strumento diventerà operativo solo dopo l'emanazione dei decreti attuativi; in particolare l'art. 7 del D.Lgs in esame recita : " la concreta applicazione del presente decreto...è determinata anche progressivamente, con uno o più decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri”.

 

 

 

Analogamente a quanto previsto dall'art.140-bis del Codice del consumo per l'azione di classe, l'art. 1 del decreto 198 circoscrive la possibilità di promuovere l'azione in questione soltanto ai consumatori o utenti o alle associazioni o ai comitati di consumatori a tutela degli interessi dei propri associati.

Per quanto riguarda invece la legittimazione passiva, possono essere intimati tutti i concessionari di pubblici servizi  ( come per esempio Treniitalia s.p.a.) e tutte le pubbliche amministrazioni, ma, tra queste ultime, sono escluse:

- le assemblee legislative;

- gli organi costituzionali;

- gli organi giurisdizionali;

- le autorità amministrative indipendenti;

- nonchè, la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici presuppone che si sia verificata "una lesione diretta, concreta ed attuale degli interessi giuridicamente rilevanti ed omogenei per una pluralità di utenti e consumatori". Tale lesione potrà essere determinata:

1) dalla violazione di termini;

2) dalla mancata emanazione di atti amministrativi generali obbligatori e non aventi contenuto normativo da emanarsi obbligatoriamente entro e non oltre un termine fissato da una legge o da un regolamento;

3) dalla violazione degli obblighi contenuti nelle carte di servizi o dalla violazione di standard qualitativi ed economici stabiliti dalle autorità preposte alla regolazione ed al controllo del settore.

Questa nuova azione giurisdizionale ha lo scopo di "ripristinare il corretto svolgimento della funzione o la corretta erogazione di un servizio"...è infatti precisato che il ricorso non consente di ottenere il risarcimento del danno cagionato dagli atti e dai comportamenti delle pubbliche amministrazioni o dei concessionari di pubblici servizi; a tal fine, restano fermi i rimedi ordinari.

 
Ti trovi su GiustiziaPerTutti.com Consumatori Class Action CLASS ACTION...ATTO II...quasi!!!
banavv

Newsletter

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email

Diritto di Famiglia

Diritto Civile

Diritto Civile

.

Diritto dei Consumatori

Diritto dei Consumatori

.

Diritto Penale

Diritto Penale

.

Sottoscrivi Feed

Abbonati Gratuitamente ai nostri Feed RSS


Aggiornati via email

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email