CPanel

Giustizia per tutti

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Ti trovi su GiustiziaPerTutti.com Consumatori Diritto del Turismo Ancora sul danno da vacanza rovinata.

Ancora sul danno da vacanza rovinata.

Con una recente sentenza, la n. 7256 dell’11.05.2012, la III sez. Civile della Corte di Cassazione ha stabilito che il danno non patrimoniale da vacanza rovinata va risarcito sulla base della prova dell’inadempimento contrattuale.

Ragionamento condivisibile che muove dalla consequenzialità dei disagi psicofisici che, ovviamente, subisce il turista che vede rovinarsi la propria vacanza a causa dell’inadempimento contrattuale dell’organizzatore o del venditore del pacchetto turistico. Pertanto: una volta provato l’inadempimento contrattuale di questi,  è raggiunta anche la prova del danno non patrimoniale. L'allegazione, cioè, da parte del consumatore-turista, dell'inadempimento contrattuale delle controparti nell'esecuzione di un pacchetto turistico, prova anche il danno non patrimoniale , ovvero da "vacanza rovinata", subìto dal consumatore medesimo. E ciò perchè, dice la cassazione, tale danno può dirsi presunto. 

 

 
Ti trovi su GiustiziaPerTutti.com Consumatori Diritto del Turismo Ancora sul danno da vacanza rovinata.
banavv

Newsletter

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email

Diritto di Famiglia

Diritto Civile

Diritto Civile

.

Diritto dei Consumatori

Diritto dei Consumatori

.

Diritto Penale

Diritto Penale

.

Sottoscrivi Feed

Abbonati Gratuitamente ai nostri Feed RSS


Aggiornati via email

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email